BILOCATE – Sudden Death Syndrome

Articolo di Fabrizio Manghi pubblicato il 16/1/2011
 

Ancora una volta la Kolony Records mette sotto contratto una band molto interessante, i giordani Bilocate. “Sudden Death Syndrome”, il secondo disco della band, definito “dark oriental metal” dalla label, è un lungo viaggio che si snoda tra doom, death e momenti che si potrebbero definire ambient. Dopo l’intro, troviamo subito un brano molto articolato, “Blooded Forest” della durata di diciassette minuti, che ben fotografa ciò che la band è in grado di fare, mettendo anche in mostra notevoli doti compositive, dividendo la canzone in tre parti, intervallate da calmi momenti strumentali che si trasformano in sentita rabbia per le prime due parti e poi in pura sofferenza nella terza. Nello scorrere della tracklist, ritorna sempre questo aspetto di contrapposizione, sempre rimanendo all’interno dell’emisfero doom-death, tra lunghe parti strumentali (“Ebtheal”), orchestrazioni ed accelerazioni fulminanti (“The Dead Sea”). “Sudden Death Syndrome” è un ottimo disco, che consegna un band che limando ancor di più gli ovvi legami con i mostri sacri del genere, potrebbe arrivare in alto.

(Kolony Records – 2010)

WEBSITE
www.bilocate.net

Commenta l'articolo:

Switch to our mobile site