CONCRETE – Madness

Articolo di Daniele Gatti pubblicato il 6/1/2013
 

Toh, thrash metal di quello stile big-3 di Germania. Fatto e finito. In anni di rincorsa alla contaminazione a tutti i costi è anche gratificante vedere nuovi gruppi devoti all’old school, non fosse altro perché black e death metal sono ormai etichette applicabili a metà dello scibile umano dell’enciclopedia metallica. Chi sa di cosa si sta parlando troverà pane per i suo denti durante i cinque pezzi (più interludio) dell’EP in questione, unica critica può essere mossa a un mix un po’ freddino che fa risultare le vocals un po’ estranee alla parte strumentale e al guitar work un po’ approssimativo sugli assoli, ma l’impatto c’è tutto e la raffinatezza, dato il canovaccio, la si lascia volentieri ad altri. Nel dettaglio, la band si esprime meglio sulle ritmiche veloci (Sycon) che sui mid tempo (Devastaton). Buona prova generale in attesa di un full.

(Autoprodotto – 2012)

WEBSITE
www.facebook.com/concrete.thrash

Commenta l'articolo:

Switch to our mobile site